NOVITÀ DI FOOTBALL MANAGER

24.03.22

Tempo per leggere : 4 Minutes

Come abbiamo cambiato FM22 per affrontare la guerra in Ucraina

Realizzare Football Manager richiede uno sforzo continuo per creare un mondo virtuale in grado di intrattenere e rispecchiare al tempo stesso la realtà. Si tratta di una sfida che, a volte, viene resa ancora più impegnativa da certi eventi che si verificano nel mondo reale. 

Questo ci costringe spesso a prendere decisioni difficili, come nel caso della Brexit e dell'epidemia di Covid. In questi casi cerchiamo di fare del nostro meglio per spiegare le ragioni alla base delle nostre scelte. 

L'aggiornamento invernale finale di solito ci offre l'occasione per inserire le trattative di campionati e federazioni dove la finestra di mercato si chiude più tardi rispetto alla maggior parte degli altri tornei e per correggere eventuali problemi di gioco. Quest'anno, però, le cose sono andate in maniera completamente diversa. 

Come abbiamo cambiato FM22 per affrontare la guerra in Ucraina

L'invasione dell'Ucraina da parte della Russia lo scorso 24 febbraio, e la catena di eventi che ne sono scaturiti, hanno portato a drammatiche conseguenze anche nel mondo del calcio. Con questo blog proverò a spiegare in che modo abbiamo affrontato tali conseguenze e gli effetti che avranno sul gioco, sia che decidiate di proseguire un salvataggio esistente sia che preferiate iniziare una nuova carriera. 

Ci siamo adeguati ai provvedimenti presi nella realtà da squadre e federazioni (compreso l'abbandono di certi giocatori e membri dello staff ai loro club), con una sola grande eccezione: mantenere il campionato ucraino all'interno del gioco, anche se nella realtà è stato sospeso. 

A parte questo, dunque, cos'è cambiato? 

Scegliendo di continuare un salvataggio esistente, con la carriera proiettata diverse stagioni nel futuro, l'unica vera novità è che i club russi e bielorussi giocheranno le loro partite nelle competizioni europee in campo neutro. 

Decidendo invece di iniziare una nuova carriera, le differenze rispetto a prima saranno molto più numerose. Per cominciare, i club russi non potranno partecipare alle coppe europee e tutte le nazionali russe saranno escluse dai tornei internazionali, dalle qualificazioni e dalle amichevoli. 

Un'altra modifica ai nuovi salvataggi vede i calciatori ucraini equiparati a quelli dell'Unione Europea per tre stagioni all'interno del gioco. Ciò riflette la situazione reale nella quale i cittadini ucraini in fuga dal conflitto possono lavorare liberamente nei paesi dell'Unione Europea fino a un massimo di tre anni senza alcun visto o permesso di lavoro. 

Inoltre, per quanto possibile, i nuovi salvataggi rifletteranno le sanzioni inflitte nella realtà ai proprietari dei club. Nel caso in cui queste si applichino a un club già messo in vendita, il cambio di proprietà dovrebbe avvenire di solito entro la prima stagione, con conseguente rimozione delle sanzioni. Un'altra modifica evidente avviando una nuova carriera riguarda l'atteggiamento verso le sponsorizzazioni nella realtà. 

Per far sì che tali modifiche risultassero visibili, siamo dovuti intervenire a fondo nel gioco. Per esempio, abbiamo dovuto ricalibrare le probabilità dei giocatori di trasferirsi da e verso i club dei campionati interessati. Abbiamo rivisto inoltre le domande nelle conferenze stampa per riflettere il nuovo scenario, e ora i club russi non avranno più come obiettivo quello di raggiungere la qualificazione in una competizione europea. Questi sono solo alcuni dei tantissimi aspetti che hanno richiesto il nostro intervento. 

Come spesso succede in situazioni così delicate, siamo consapevoli che alcuni giocatori non saranno contenti delle nostre scelte. Da parte nostra avremmo fatto volentieri a meno di doverle prendere. Come organizzazione che sostiene da anni gli sforzi di War Child, è evidente che non possiamo in alcun modo accettare la guerra. Non siamo stati noi a imporre queste regole, ma crediamo sia importante riflettere il più fedelmente possibile i cambiamenti del mondo reale nel nostro lavoro, altrimenti non sarebbe più una simulazione. 

Ci tengo a ringraziare i membri del team che hanno lavorato a queste modifiche per l'impegno profuso in un momento non facile. Spero con tutto il cuore che i leader mondiali possano sedersi intorno a un tavolo e trovare un modo per fermare il conflitto ed evitare altre vittime innocenti. 

L'aggiornamento è già disponibile per PC e Xbox su Epic Store, Steam e Microsoft Store. La versione per le altre piattaforme arriverà nei prossimi giorni. 

Un caro saluto, 

Miles

ENTRA NELLA SQUADRA
E PREMIATI

Entra a far parte di FMFC per ricevere notizie e aggiornamenti sulle caratteristiche del gioco prima di chiunque altro, accedere a contenuti creati in base alle tue preferenze e ottenere premi e incentivi riservati ai membri. 

Sei già un membro? Accedi ora