NOTIZIE BYLINE

15.11.19

Tempo per leggere: 2 Minutes

Eliaquim Mangala | Why I Love FM

Perché amo FM, la serie nella quale calciatori professionisti e amici dello studio ci spiegano cosa li spinge a giocare ogni anno a Football Manager, è tornata, e noi siamo qui a raccogliere le loro testimonianze, dai migliori colpi di mercato ai migliori salvataggi.

Il difensore centrale della nazionale francese si è trasferito dal Manchester City al Valencia la scorsa estate, dopo aver passato 5 anni in Inghilterra. È possibile acquistare la Valencia Special Edition di Football Manager 2020 qui, per giocare con le divise, gli stemmi e i volti ufficiali dei giocatori della nuova squadra di Mangala. 

Nel suo tempo libero, Eliaquim adora giocare a Football Manager. Cerchiamo di scoprire da dove nasce questa sua passione.

Eliaquim Mangala | Why I Love FM

Cosa cerchi quando scegli una squadra?

È una decisione difficile: meglio affidarsi all'istinto e scegliere la propria squadra del cuore o diventare un allenatore giramondo, partendo magari dai campionati minori? Quando inizio una stagione in FM mi piace affrontare una sfida stimolante, mantenendo al tempo stesso un budget per il mercato che mi consenta di acquistare determinati giocatori. Questi sono i due fattori principali alla base della mia scelta.

Qual è la prima cosa che fai quando avvii un salvataggio?

Metto in pratica il mio sistema di gioco e vendo tutti i giocatori che non rientrano nei miei piani, senza guardare in faccia a nessuno. Per quanto mi riguarda, la forza del gruppo conta più delle qualità dei singoli.

Come affronti i trasferimenti?

Dipende dalla squadra che alleno. Se devo creare un gruppo, passo molto tempo ad acquistare i giocatori più adatti al mio sistema di gioco. Di solito prendo anche qualche giovane promettente da far crescere. Mi piace affrontare diverse sfide e misurarmi con problematiche differenti.

Cosa cerchi in un giocatore?

Mi piacciono le giovani promesse. Cerco sempre di avere un potenziale campione in ogni ruolo nella mia rosa.

Tipo di giocatore preferito?

Adoro gli esterni, soprattutto gli esterni destri, perché sono quelli che creano la maggior parte delle occasioni. Anche i terzini sono importanti, danno ampiezza ed equilibrio alla squadra con i loro compiti difensivi.

Migliore obiettivo raggiunto?

Ho vinto cinque titoli con il Borussia Dortmund in una sola stagione: campionato, coppa nazionale, coppa europea, supercoppa e campionato del mondo per club. In pratica tutto quello che c'era da vincere. Come se non bastasse, il podio per il premio di miglior giocatore dell'anno era composto interamente da miei giocatori. È stato un dominio assoluto.

Miglior salvataggio?

Nello stesso salvataggio sono passato al Manchester City con cui ho vinto cinque titoli. Nella stagione 2024/2025, la prima alla guida della squadra inglese, ho portato a casa la mia sesta coppa europea in sette anni, quattro con il Dortmund e due con il City. Quindi ho accettato l'offerta di allenare la nazionale francese, e anche lì è stato un trionfo, con la vittoria dei Mondiali e degli Europei.

Il Dortmund resta probabilmente la mia squadra migliore. Era un gruppo molto giovane e unito.

Miglior acquisto?

L'attaccante francese Sébastien Haller, prelevato dall'Eintracht di Francoforte. Cercavo qualcuno che conoscesse la Bundesliga, quando è arrivato al Dortmund si è trasformato in una macchina da gol. Oltre a segnare a raffica, ha fornito anche diversi assist, rivelandosi decisivo per noi in più occasioni. Aveva un rapporto incredibile con Fekir e Mbappé. È stato anche il miglior marcatore della mia squadra nelle competizioni internazionali. 

Miglior giocatore che hai allenato? 

Facile, Kylian Mbappé. Se dovessi scegliere un giocatore con cui iniziare una nuova carriera, prenderei lui.

Miglior giovane prospetto?

Sandro Tonali, senza dubbio. È il miglior centrocampista della sua generazione. Ha un'ottima visione di gioco, sa passare benissimo la palla ed è dotato di un'eccellente tecnica e di uno spiccato senso tattico. Anche Leon Bailey è un fenomeno.

Perché ami FM?

Trovo che il gioco sia sempre più realistico ogni anno che passa. Se vuoi vincere, non puoi lasciare niente al caso. Devi tenere tutto sotto controllo, l'allenamento, il morale dei giocatori, lo stile di gioco, studiare gli avversari. Mi piace battere i record e dominare in Europa, indipendentemente dalla squadra che alleno.