13.05.19

Tempo per leggere: 3 Minuti

Joe Lolley | Why I Love FM

Benvenuti a un'altra puntata di Perché amo FM - la nostra serie di interviste a famosi fan di Football Manager. Questa settimana siamo con Joe Lolley, nominato di recente Giocatore dell'anno del Nottingham Forest, che ci ha parlato della sua innovativa formazione 2-7-1.

Joe Lolley | Why I Love FM

Cosa cerchi quando scegli una squadra?

Di solito inizio in Inghilterra dai semiprofessionisti, per creare una squadra dall'inizio alla fine. Se invece sono nell'EFL opto per una squadra con dei buoni giovani e ingaggi bassi. Non alleno mai all'estero.

Qual è la prima cosa che fai quando avvii un salvataggio?

In genere esamino la squadra e poi l'under 23 e l'under 18, inizio a pensare alle tattiche, a spostare i giocatori e a mandarli in prestito, poi di solito vado subito alla tattica. La prima giornata è molto impegnativa.

Come affronti i trasferimenti?

Dato che nei campionati inferiori di solito comincio dal basso, non ci sono soldi da spendere! Non mi piace creare problemi finanziari per un solo giocatore, quindi aspetto tranquillamente i parametro zero e magari un paio di ottimi prestiti. Proseguendo nel gioco però è fondamentale acquistare i migliori giovani!

Cosa cerchi in un giocatore?

Mi piace seguire la mia visione. Ascolto i miei osservatori, ma ho principalmente una tattica con ruoli specifici e cerco giocatori adatti a ricoprirli. Ma non ho mai ingaggiato ex compagni di squadra.

Tipo di giocatore preferito?

Mi piacciono i difensori centrali veloci per avere una linea molto alta e i centrocampisti che impostano, bravi senza palla e a muoversi visto che cerco di giocare un buon calcio.

Migliore obiettivo raggiunto?

Avevo un salvataggio con lo Shrewsbury e verso il 2035 il 50% dei giocatori era arrivato dall'accademia, usavo una formazione 2-7-1 e avevo vinto tutti i trofei. Ricordo di aver battuto l'Atalanta 13 a 0 nella fase a gironi europea con 50 tiri in porta. Dominio totale.

A picture of Joe Lolley playing football

Miglior salvataggio?

Direi quello con lo Shrewsbury. Abbiamo vinto il campionato e siamo stati la migliore squadra europea per circa 8/10 anni. Ho finito intorno al 2040 con una formazione assurda (che non sono mai riuscito a replicare) e vincendo quasi ogni partita nello stadio Joe Lolley... bei tempi.

Il mio attuale salvataggio con l'Oxford City è arrivato al 2037 e sono passato dalla conference South a 5 scudetti e 3 trofei europei, quindi direi che non è male.

Miglior ingaggio?

Tre giocatori che avevo in un salvataggio con il Derby (sparatemi) quand'ero all'università. Uno, Giamarchi, era il mio marcatore da record con circa 700 gol, ingaggiato a soli 16 anni e ritiratosi intorno ai 36. Una leggenda. Poi un'ala di 1 metro e 93, Kevin Smith, con una rimessa incredibile. Era un genio sul campo e lanciava la palla con le mani come Delap. Poi un terzino destro di nome Gonzalo, aveva 20 di dribbling e non faceva altro che correre da una parte all'altra del campo, fare assist e segnare.

Ingaggio più deludente?

Non ricordo nei vecchi giochi, ma nel mio attuale salvataggio con l'Oxford City ho ingaggiato un attaccante nella mia seconda stagione nella massima divisione di nome Jean Lambert. Pensavo sarebbe stato fortissimo, ma dopo che in due anni aveva segnato solo otto gol l'ho rivenduto in Perdita.

Miglior giocatore che hai allenato?

Silvestre Giamarchi, era incredibile, un vero leader.

Miglior giovane?

Josh Egbo, centrocampista dello Shrewsbury durante quella dinastia, ha avuto il record di presenze ed è diventato capitano a 20 anni, un centrocampista straordinario. Ancora ci sentiamo.

Perché ami FM?

Mah, dalla stagione 2003-2004 ha fatto più o meno sempre parte della mia vita! Quando inizio è impossibile staccarmi. Creare le tattiche e vedere come le cose che hai immaginato avvengono davvero sul campo è favoloso, specialmente ora con i difensori che si aprono dopo la rimessa e avanzano da dietro e i giocatori che si dispongono come vuoi tu. È un gioco meraviglioso per un nerd del calcio come me.