06.05.19

Tempo per leggere: 3 Minuti

Jonny Sharples | Why I Love FM

Benvenuti a un'altra puntata di Perché amo FM - la nostra serie di interviste a famosi fan di Football Manager. Questa settimana abbiamo parlato con il fenomeno di Twitter Jonny Sharples del suo amore per il gioco e di come ha creato una leggenda.

Jonny Sharples | Why I Love FM

Cosa cerchi quando scegli una squadra?

In genere scelgo la squadra di una città con la quale in qualche modo ho avuto a che fare; avevo un salvataggio con il Gateshead perché una volta ho passato una splendida giornata al Metro Centre, uno con il Wigan perché quando ero studente ho approfittato dei suoi biglietti economici per assistere a qualche partita, e uno con il Dynamo Dresden perché sono andato a un concerto di Amanda Palmer - lei fa parte del gruppo Dresden Dolls.

Qual è la prima cosa che fai quando avvii un salvataggio? 

Di solito la prima cosa è andare subito alla schermata dei trasferimenti, ancora prima di aver esaminato la qualità della squadra attualmente a mia disposizione. Il commerciante che è in me non resiste alla tentazione di impostare Stato contratto: scaduto, Ordina per: presenze in Nazionale e di cominciare a fare provini come se non ci fosse un domani.

Cosa cerchi in un giocatore? 

Mi affido molto ai miei osservatori, che hanno il massimo in Giudizio abilità e Giudizio potenziale per un motivo. In questo modo ho anche una via di fuga nelle finte conferenze stampa e interviste quando criticano la mia gestione del calciomercato; dico "è tutta colpa degli osservatori, prendetevela con loro".

Tipo di giocatore preferito?

Ho una grande affinità verso i centrocampisti difensivi e quelli centrali che conquistano palloni, ruoli che si sono sviluppati ultimamente. La mia formazione ideale ha un centrocampista centrale bravo a passare che può lanciare palle dal fondo, e davanti a lui un centrocampista centrale deciso nei contrasti. Forse è perché sono cresciuto vedendo la mia squadra che provava a difendersi dai contropiedi.

Migliore obiettivo raggiunto?

Sono stato molto fortunato, dagli umili inizi al Dynamo Dresden in Football Manager 2013 sono arrivato al Celtic and Hearts - e al Celtic ho trovato la mia casa. Letteralmente. Mi hanno dedicato uno stadio, lo Sharples Park, e al momento stanno dando il mio nome a un secondo stadio, la Sharples Arena. Tutto questo grazie a un numero enorme di scudetti e coppe nazionali vinte, e a 15 titoli europei.

Miglior salvataggio?

Il mio salvataggio con il Celtic in Football Manager 2013 è stato e continua ad essere divertentissimo. Però devo dire che il migliore è stato in Football Manager 2010, quando ho portato il Gateshead dalla Conference Premier alla vetta. La stella più splendente è stata senza dubbio Wesley Ngo Baheng, una punta che ha segnato in ogni stagione di ogni divisione fino alla cima. È stata la prima volta in tutti i miei anni di gioco che sono riuscito a trionfare per più di un paio di stagioni.

Miglior ingaggio?

Ci sono tanti nuovi giocatori nel Celtic che potrei dire essere stato il mio miglior ingaggio, ma credo che questa definizione spetti a Nathaniel Chalobah. L'ho portato al Celtic a costo zero nel 2019 ed è stato il pilastro della mia difesa per i sette anni successivi, diventando capitano e facendoci vincere gli Europei nel 2022. È stato il primo grande acquisto del Celtic e ci ha aiutati a portare la squadra in una nuova era.

Ingaggio più deludente?

Avevo un salvataggio in Football Manager 2009 in cui avevo ingaggiato uno che oggi è tra le leggende di Football Manager. Mi ha aiutato a vincere solo un'unica coppa nazionale. Con il senno di poi, forse avrei dovuto ingaggiare qualche buon difensore da affiancare al mio talentuoso attaccante.

Miglior giocatore che hai allenato?

In una partita di rete fatta insieme a due dei miei coinquilini sono riuscito a ingaggiare Ángel Di María per l'Aston Villa, è stato una vera rivelazione. Ogni volta che segnava o faceva un assist per un gol urlavo il suo nome allungando tantissimo la R di María, per la gioia dei miei coinquilini.

Miglior giovane? 

Con il Celtic in Football Manager 2013 sono arrivato al 2065, ho visto andare e venire tanti nuovi giocatori e hanno tutti un posto speciale nel mio cuore. Da Raymond Dekker, il portiere olandese di 2 metri e 10 che ho ingaggiato nell'estate del 2018, a Marc Mason, la mia attuale punta che ha fatto 59 gol in campionato la scorsa stagione. Ma può esserci un solo vincitore, ed è Ivica Strok; l'attaccante croato che ha segnato 836 gol in una carriera di 22 stagioni nella squadra. È anche uscito dal gioco per entrare nel mondo reale; è apparso sulla BBC e una maglia del Celtic con il suo nome e numero e la rivista creata per lui sono esposte nel National Football Museum. Le riviste sono anche state vendute per raccogliere fondi per un'organizzazione benefica chiamata CALM.

Perché ami FM?

Amo molte cose di Football Manager: il livello di coinvolgimento è incredibile, così come la possibilità di perdersi in un mondo virtuale - Football Manager è come il librogame più grande del mondo, in cui ogni pagina ha migliaia di opzioni su come proseguire. Forse la cosa che amo di più di FM è il senso di comunità, non solo online ma anche nel mondo reale - dite Tonton Zola Moukoko o Kerlon alla persona giusta e sarà come avere la parola d'ordine per entrare in un club privato.